Spero che questo post non vi faccia cadere dalle nuvole 😬

Spero che questo post non vi faccia cadere dalle nuvole 😬…

Vi siete mai chiesti dove vanno a finire i dati che salviamo sul cloud ☁ ?
Non si trovano tra le nuvole come potrebbe suggerire la parola…. molto spesso stanno sotto terra o sott’acqua🌊 !

Ma allora perché si parla di cloud?
🔹C’è chi dice che il nome è nato come risposta “semplice” da dare all’utente medio il quale molto spesso non è interessato a cosa c’è dietro al servizio ma semplicemente che questo ultimo funzioni e offra ciò che promette.
🔹Altri invece lo attribuiscono al concetto di astrazione e virtualizzazione delle risorse: infatti il cloud computing (o nuvola informatica) è un servizio offerto da un fornitore (provider) che permette di elaborare ed archiviare dati grazie all’utilizzo di risorse hardware e software distribuite geograficamente o centralizzate in un’unica struttura (data center).

Come avrete capito mi piacerebbe trattare con voi questo argomento, ma con leggerezza e raccontandovi le cose più interessanti e curiose (come sempre la parte “brutta” e complicata la lasciamo agli ingegneri🤓 )